New City Fresh - Impresa di pulizie a NapoliNew City Fresh - Impresa di pulizie a Napoli
covid

L’importanza di un’impresa di pulizie ai tempi del Covid: scegli i migliori

C’è voluta – purtroppo – un’emergenza sanitaria per riconoscere l’importanza del contributo di chi opera nel settore della pulizia e sanificazione industriale: di chi lavora in condizioni spesso difficili, ad orari anche improbabili ed in scenari scomodi.

Oggi più che mai si scopre – o meglio si riconosce – il contributo essenziale delle imprese di pulizie e sanificazione e l’importanza dei servizi che svolgono. I professionisti delle pulizie sono oggi la categoria più richiesta; non si può più fare a meno di quegli operatori che quotidianamente lavorano per garantire la salubrità degli ambienti in cui lavoriamo e viviamo.

Oggi si richiede di intensificare le frequenze, dilatare i tempi, utilizzare macchinari e sanificanti professionali, certificati, nei giusti dosaggi e mirati ad abbattere batteri, patogeni ed agenti contaminanti che, con le pulizie comuni non si riescono ad eliminare né a contenere la diffusione del virus SARS COV -2.

Alla luce della responsabilità che ricopre attualmente questo settore, è fondamentale affidarsi a professionisti del settore, ad imprese di pulizie certificate, all’esperienza, e non ai ciarlatani che – intuendo il potenziale business – si improvvisano con il rischio di fare più danno che utile.

Ci piace considerarla una sorta di “rivincita” degli operatori delle imprese di pulizia: una categoria di lavoratori spesso sottostimata ma che oggi si riscopre un partner più che mai importante per industrie e privati e che da lavoro a circa 450.000 dipendenti in Italia per circa 35.000 imprese . L’Italia nel settore del cleaning è il 4°paese al mondo mentre è il 2° in Europa dietro alla Germania.

Il coronavirus ha accentuato in maniera significativa l’attenzione nei confronti delle condizioni igienico-sanitarie degli ambienti, in particolare degli ambienti di lavoro, ed ai sintomi riconducibili alla Sick Building Syndrome o Sindrome dell’Edificio Malato.

Riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1983, la Sick Building Syndrome (SBS) o Sindrome dell’Edificio Malato è considerata la patologia associata alla permanenza in luoghi di lavoro e di residenza “malsani”.

Oggi il discorso può essere esteso ai sintomi della infezione provocata dal coronavirus SARS-CoV2. Si calcola che nella nostra società si trascorre circa il 90% del proprio tempo (il 30/40% di questo tempo lo si trascorre nei posti di lavoro) in luoghi chiusi – spesso sovraffollati – come uffici, scuole, centri commerciali, strutture sanitarie, residenze per anziani, negozi, sale conferenze, che possono essere contaminati dalla presenza eccessiva di agenti inquinanti aerodispersi a causa delle scarse condizioni igieniche dei sistemi di trattamento dell’aria e degli impianti non regolarmente sanificati.

Paradossalmente anche strutture ludico-ricreative come ristoranti, alberghi, palestre, discoteche, ludoteche, sale giochi, cinema, possono essere interessate a questo fenomeno.

Con Sick Building Syndrome si suole descrivere quella situazione in cui le persone lamentano, negli ambienti chiusi, in particolare quelli lavorativi, un generico stato di malessere , senza una ragione apparente. Queste problematiche rappresentano un costo significativo in termini di calo della produttività, sono una delle principali cause delle assenze sul lavoro (si stima siano la causa del 40% delle assenze dal lavoro) e sono fattore di ingenti perdite economiche per lo stato e per i cittadini.

Ne consegue quanto sia fondamentale garantire standard in grado di prevenire o arginare il problema.

Il D.Lgs 81/2008 – meglio conosciuto come Testo Unico sulla Sicurezza in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro – obbliga il datore di lavoro a preservare la salute dei propri dipendenti, intervenendo a correggere e modificare quei fattori che rendono il lavoro improduttivo e poco salubre.

 Gli Agenti Inquinanti Possono Essere:

  • di origine umana: produzione di anidride carbonica con la respirazione, animali domestici, fumo di sigaretta, cibi e bevande;
  • di origine interna: detergenti, profumi per ambiente, videoterminali, fotocopiatrici/stampanti, composti organici volatili, residui di combustione, fornelli a gas, stufe, camini, mobili, moquette, tappeti, termoconvettori, splits, amianto, polvere, antiparassitari, antitarme, sistemi idrici d’irrigazione, condizionamento, riscaldamento;
  • di origine esterna: aria, smog, polvere, radon.

    Come Si Può Intervenire Sul Microclima?

    • Pulizie accurate degli edifici con detergenti non tossici/nocivi meglio se affidate a professionisti del settore
    • Frequenti interventi di sanificazione
    • Controlli periodici dei sistemi di ventilazione ed aspirazione.
    • Garantire la corretta ventilazione, temperatura e tasso di umidità dell’aria
    • Evitare il sovraffollamento degli uffici (la produzione di anidride carbonica con la respirazione)
    • Evitare o mantenere puliti elementi che trattengono polvere
    • Non andare al lavoro se si è influenzati

Dunque è importante oggi più che mai ed in particolare in Campania che sta vivendo un momento difficile, avere soluzioni personalizzate e a prezzi accessibili per consentire a tutte le aziende di poter andare avanti adeguandosi ai protocolli per i propri dipendenti e per il contenimento del virus Covid-19. Siamo presenti sul mercato delle sanificazioni e pulizie con molte offerte attive; per avere una consulenza gratuita e conoscere eventuali costi e risultati per una pulizia o sanificazione, scrivi un e-mail a newcityfresh@libero.it o chiama al n. 0815786808 altrimenti invia un messaggio WhatsApp 3488917450, saremo lieti di rispodere alle Vs. esigenze.

 

Contattaci

Contatta i nostri operatori

Tel. 081.578.68.08

WhatsApp 348.89.17.450

New City Fresh

Via Beniamino Cesi, 13/C - 80128, Napoli

Sede legale: P.tta Arenella 6/C - 80128, Napoli

P. IVA 07337591213

Scrivici per maggiori informazioni

newcityfresh@libero.it
Visita il Nostro Blog!